Avviso pubblico per la concessione di contributi relativi a programmi di internazionalizzazione MPMI campane.

Avviso pubblico per la concessione di contributi relativi a programmi di internazionalizzazione MPMI campane.

  1. La presente agevolazione è finalizzata a sostenere il processo di internazionalizzazione del sistema produttivo regionale, attraverso la concessione di agevolazioni, sotto forma di contributi in conto capitale, per Programmi di Internazionalizzazione realizzati da Micro e PMI, in forma singola o associata, rappresentative dei comparti e settori regionali, prioritariamente quelli ricadenti nella aree della RIS3 Campania e quelli individuati nel Patto per lo sviluppo della Campania, pur senza tralasciare i settori più tradizionali.
  2. La dotazione finanziaria complessiva per questo Avviso è di 15 milioni di euro.
  3. Destinatari dell’Avviso sono le MPMI, (inclusi i liberi professionisti), in forma singola o associata in Reti di imprese con personalità giuridica (Reti-soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Reti-contratto), Consorzi, Società Consortili, che, al momento della presentazione della domanda di accesso all’agevolazione, siano in possesso di tutti i requisiti di ammissibilità richiesti, tra i quali (sede operativa in Campania, iscrizione C.C.I.A.A. competente, essere in regola con il pagamento dei contributi, essere in possesso dei propri diritti e così via).
  4. Tra i destinatari che vengono valutati in via prioritaria, rientrano tutte quelle che operano nei seguenti settori:
  • Aerospazio (settore aeronautico, settore spazio, settore difesa e sicurezza);
  • Beni culturali, Turismo, Edilizia sostenibile (sistema dell’industria della cultura, turismo, costruzioni ed edilizia);
  • Biotecnologie, Salute dell’uomo, Agroalimentare (settore farmaceutico, settore dei dispositivi medici/biomedicale, settore del pure biotech, settore agroindustriale);
  • Energia e Ambiente (settore produzione energia elettrica, settore conversione e accumulo energia, settore dispositivi per la misurazione e l’erogazione di energia elettrica, settore sicurezza del territorio e gestione delle risorse ambientali, settore bioplastiche e biochemicals);
  • Materiali avanzati e nanotecnologie;
  • Trasporti di superficie, Logistica (settori automotive, settore delle costruzioni dei veicoli e dei sistemi di trasporto su rotaia, logistica portuale e aeroportuale);
  • Tessile, abbigliamento, calzature.
  1. Nell’ambito del presente Avviso, sono agevolabili programmi di internazionalizzazione relativamente ai seguenti interventi:
  • Partecipazione a fiere e saloni internazionali;
  • Incoming di operatori esteri presso la sede campana dell’impresa;
  • Incontri bilaterali tra operatori italiani ed operatori esteri, workshop e seminari all’estero o in Italia;
  • Utilizzo temporaneo (massimo 12 mesi) di uffici e/o sale espositive all’estero;
  • Azioni di comunicazione;
  • Supporto specialistico.

Resta inteso che tutte queste attività, dovranno essere realizzate e rendicontata entro e non oltre 18 mesi dalla data di ammissione a finanziamento.

  1. L’agevolazione è concessa ai sensi del Regolamento de minimis e consiste in una sovvenzione commisurata alle spese ammissibili, e più nello specifico:
  • Progetti presentati da MPMI in forma singola: sovvenzione pari al 70% delle spese ammesse e comunque nella misura massima di Euro 150.000,00;
  • Progetti presentati da Aggregazioni Temporanee (reti-contratto): sovvenzione pari al 70% delle spese ammesse e comunque nella misura massima di euro 150.000,00 per singola MPMI aderente e di euro 500.000,00 per l’intero Programma di Internazionalizzazione.
  1. L’ammissione all’agevolazione avviene sulla base di una procedura valutativa a sportello in ordine cronologico che si articola in tre fasi:
  • Presentazione della domanda di accesso all’agevolazione;
  • Istruttoria di ammissibilità/valutazione;
  • Approvazione della domanda e concessione dell’agevolazione.
  1. Con atto ancora da pubblicare si provvederà all’approvazione della modulistica, nonché della comunicazione della piattaforma web cui presentare la domanda.
  2. Ad ogni modo quest’ultima si articolerà nelle seguenti fasi:
  • A far data del trentesimo giorno successivo alla pubblicazione del decreto di approvazione della modulistica i richiedenti provvederanno a registrarsi nell’apposita piattaforma web;
  • A far data dal quarantacinquesimo giorno successivo, i richiedenti potranno compilare la domanda sulla piattaforma e firmarla digitalmente;
  • A decorrere dal sessantesimo giorno, i richiedenti procederanno con l’invio della domanda.
  1. Al completamento dell’iter di presentazione della domanda, ciascun richiedente riceverà all’indirizzo di PEC indicato nel modulo di domanda, il numero di protocollo generato all’atto dell’invio.
  2. Corredata alla domanda, dovranno essere allegati ulteriori documenti in formato pdf.
  3. La Regione entro 90 giorni dalla data di chiusura dello sportello telematico per la presentazione delle domande di accesso all’agevolazione, comunica, a mezzo PEC, al richiedente l’approvazione o il diniego della domanda.
  4. La rendicontazione potrà avvenire in 2 tranches, tra cui un’anticipazione nella misura massima del 40% dell’agevolazione concessa, dietro presentazione di fidejussione, o una erogazione a saldo nella misura non inferiore all’80% delle spese ammesse.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

D.F. Consulting S.r.l.

Capitale Sociale: euro 10.000 di cui 2.500 euro versato

Codice Fiscale/ Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Salerno: 05631160651

Numero REA: SA 461436

Casella PEC: df-consultingsrl@pec.it